Villaggi turistici Hotel Campeggi Bed & Breakfast Residence Agriturismo

Pizzo

 

pizzoCittadina tra le più belle e rinomate del Vibonese, con uno dei borghi più pittoreschi della costa, Pizzu (rupe in dialetto), è arroccato sul pendio di un suggestivo promontorio che si erge a picco sul Tirreno, proprio al centro del golfo di Sant’Eufemia. Sorta, secondo la tradizione, sulle rovine di Napitia, colonia fondata dai Focesi, (il suo nome derivava da Napeo, antico toponimo del prossimo fiume Angitola), la cittadina accolse anche Cicerone e S. Pietro, che qui fece tappa durante il suo viaggio per Roma. Distrutta nel corso del IV secolo d.C. da un attacco dei Saraceni, sarebbe stata ricostruita dai superstiti agli inizi del X secolo. Fin qui la tradizione.
Feudo di Ruggiero di Lauria (1300), fu questi data alla figlia sposa ad uno dei Sanseverino, conti di Marsico. Ancora per successione femminile l’ebbero i Ruffo di Montalto.
Fu poi bene dei Sanseverino di Bisignano e dei Silva, fino all’eversione della feudalità (1806). Inoltre, nel 1363 alcuni monaci basiliani costruirono nella zona un monastero, mentre raccoglitori di corallo, provenienti da Amalfi, vi edificarono la chiesa delle Grazie, poi divenuta chiesa del Carmelo.Pizzo è nelle pagine della grande storia per essere stato luogo della cattura e della fucilazione (13 ottobre1815) di Gioacchino Murat, ex re di Napoli e cognatodi Napoleone Bonaparte, il cui corpo è stato scaricato. nella fossa comune sotto il pavimento della chiesa di San Giorgio e mai ritrovato.
Costruito su terreno in forte pendio, il suo centro storico è caratterizzato da vichi e strade tra loro collegate da scalette, da antiche fontane, da interessanti residenze signorili, dalle chiese e dall’ariosa piazza con lo “Spuntone”, terrazzo da cui si ammira l’imponente castello aragonese e si gode la vista del mare lametino fino a Capo Vaticano.
Rinomata stazione turistica, conosciuta per le splendide coste e per la mitezza del clima, dotata di numerose attività commerciali con indirizzo turistico, vi si produce un ottimo gelato artigianale, il “tartufo”, nonché la pregiata uva nota con il nome di “zibibbo”.
Nell’economia locale grande importanza ha la pesca del tonno, che ha dato sviluppo ad una fiorente industria per la sua conservazione, nota ormai in tutto il mondo per la sua esportazione. Pizzo presenta inoltre un cantiere navale per la costruzione di barche e barconi con tecniche antiche, da pescatori che vivono nel sottostante rione della Marinella, dove hanno laboratorio bravi ceramisti, i quali hanno decorato facciate di case con artistici ed originali pannelli.

 

Castello di Pizzo piedigrotta-pizzo-calabria
Il Castello di Pizzo La Chiesetta di Piedigrotta

 

Da Vedere:

Museo del mare, raccolta di conchiglie di tutti i mari, scheletri di cetacei, pesci, crostacei, madrepore, coralli, rettili e fossili; utensili della pesca e per la costruzione delle barche. Aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 16:00 alle 20:00, località Marinella, Via Prangi –Tel.0963/534903.

Chiesa di San Giorgio, eretta nella seconda metà del Cinquecento sul sito di una chiesa preesistente, custodisce diverse sculture cinquecentesche della scuola del Gagini. Il portale marmoreo sovrastato da un rilievo sul quale è raffigurato San Giorgio nel tipico aspetto di trafiggere il drago, è opera di bottega del Fontana. Nella fossa comune sotto il pavimento, fu sepolto Gioacchino Murat.

Chiesa del Carmine, si vuole eretta nella prima metà del Quattrocento sul sito di una preesistente cappella edificata da pescatori amalfitani, qui attratti per l’abbondanza di coralli.

Chiesa di San Francesco, conserva una croce astile a lamine d’argento del XV secolo e paramenti sacri del Settecento.

Castello Aragonese, costruito nel 1486 è bell’esempio d’architettura altomedioevale; ha un corpo quadrangolare con torri cilindriche angolari, una delle quali merlata. Doveva essere in origine dotato di un ponte levatoio che lo teneva separato dalle abitazioni circostanti. Fu teatro della fucilazione di Murat, avvenuta il 13 Ottobre 1815.

From Address:
Powered by Phoca Maps
Joomla templates by Joomlashine